Impianti rilevazione fumi anticendio Lugo, Ravenna, Faenza, Bagnacavallo

Impianti rilevazione fumi/antincendio

 

IMPIANTI RILEVAZIONE FUMI
ANTINCENDIO



Lectron è specializzata nella installazione, manutenzione e certificazione degli impianti antincendio e rivelazione delle fughe di gas negli edifici civili, commerciali e industriali. Tali impianti sono di fondamentale importanza per la prevenzione incendi e la tutela delle persone oltre che delle proprietà.

Gli impianti di rilevazione fumo e antincendio hanno l'obiettivo di segnalare la presenza di incendi in un edificio e di attivare misure di allarme ed evacuazione dell'edificio. Possono essere installati in diversi ambienti privati e di pubblico utilizzo: abitazioni e ville, aziende, negozi e centri commerciali, palestre, uffici, banche, ospedali e strutture mediche, bar, ristoranti, alberghi, strutture ricettive e luoghi pubblici in genere.

L'impianto di rilevazione incendio riunisce componenti elettroniche in grado di rilevare e segnalare la presenza di fumo e la variazione di calore. Combinando le competenze ingegneristiche specializzate e integrate in ambito elettrico, elettronico e informatico, Lectron progetta, realizza e installa impianti di rilevazione fumo e antincendio a norma, utilizzando componenti e materiali affidabili e di qualità.

IMPIANTI RILEVAZIONE FUMI NORMATIVA: OBBLIGHI E NOVITA' PER PREVENIRE GLI INCENDI


Secondo la normativa antincendio (norma UNI-9795) il sistema di rivelazione deve essere progettato da un tecnico abilitato ed una volta installato diviene obbligo garantirne l'efficacia attraverso controlli periodici come manutenzione e pulizia dei componenti collegati e test di funzionamento.

Lectron offre un servizio qualificato di progettazione, installazione e assistenza continuativa grazie al proprio personale esperto e in costante aggiornamento con le nuove normative del settore e le tecniche di installazione dei moderni sistemi di rilevazione fumo.

IMPIANTI RILEVAZIONE FUMI NORMATIVA AZIENDE E ATTIVITA' COMMERCIALI: OBBLIGHI LEGISLATIVI SULL'INSTALLAZIONE


In linea di principio è il proprietario della struttura o il datore di lavoro che, sulla base della valutazione del rischio di incendio, decide di installare un impianto di rivelazione incendi. Tuttavia la normativa in materia di prevenzione incendi e/o sicurezza sul lavoro obbliga esplicitamente l'installazione per alcune attività.

  • Attività commerciali di superficie superiore a 400 mq (DM 27/07/2010)
  • Uffici di nuova realizzazione con più di 100 persone presenti (DM 22/02/2006)
  • Strutture alberghiere con più di 100 posti letto (DM 9/4/94)
  • Strutture alberghiere con più di 25 posti letto limitatamente ai depositi di materiale combustibile di superficie superiore a 12 mq (DM 9/4/94)
  • Scuole con più di 100 persone presenti limitatamente ai locali che presentano carico di incendio superiore a 30 kg/mq (DM 26/8/92)
  • Strutture sanitarie e negli ospedali (DM 18/9/02)
  • Locali di pubblico spettacolo limitatamente agli ambienti con carico d'incendio superiore a 30 kg/mq ed alle condotte di condizionamento e ventilazione a servizio di più compartimenti (DM 19/8/96)
  • Impianti sportivi al chiuso con numero di spettatori superiore a 1000 (DM 18/3/96)
  • Ambienti interni di impianti sportivi all'aperto con numero di spettatori superiore a 5000 (DM 18/3/96)
  • Impianti sportivi di qualsiasi tipologia limitatamente ai depositi di materiale combustibile aventi superficie superiore a 25 mq (DM 18/3/96)
  • Edifici di interesse storico ed artistico quali musei, gallerie, biblioteche, ecc. (DM 20/5/92 n.569 per i musei e DPR 30/6/95 n.418 per le biblioteche)
  • Stazioni delle metropolitane (DM 11/1/88)
  • Depositi di GPL aventi capacità superiore a 200.000 kg (DM 13/10/94)
  • Attività estrattive condotte mediante perforazione quali cave e miniere (DM 25/11/96 n.624)
  • Vuoi saperne di più? Richiedi una consulenza a Lectron.
impianto-di-rilevazione-fumi